Cereali e dintorni. Prese di profitto dei fondi.

0
2099

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 1 dicembre 2021 – I prezzi rilevati alla chiusura del 30 novembre 2021: 

(tra parentesi le variazioni sulla seduta precedente in cent. di dollaro per Bushel per semi corn e grano in Dollari per tonnellata corta per la farina).

Semi da 1273 a 1217,20 – farina da 362,20 a 348,80 – olio da 60,14 a 55,11 – corn da 580,4 a 567 – grano da  856 a 773,6 indubbie le prese di beneficio dei fondi. 

Ed infatti anche Grains Services scrive…”……A nostro avviso la questione e’ invece finanziaria. Il Big Money chiude le operazioni a fine novembre: erano lunghi e hanno monetizzato. Storicamente, la prima settimana di Gennaio le ricostruiscono. Tenere depressi i corsi per le prossime 2/3 settimane aumenterebbe i margini del primo trimestre 2022.” 

Motivi del calo: prese di beneficio dei fondi e paura per le conseguenze della variante Omicrom che potrebbe incidere su mobilità e consumi. 

Nel mercato interno si segnala il fermarsi della fuga del grano, il lento ridimensionamento del grano duro, la momentanea stasi delle quotazioni del mais nazionale e comunitario, mentre per il portuale il calo è forse più riconducibile ad una “faida momentanea” di inadempienze. L’orzo continua la sua corsa pur rallentandola. I proteici accusano il colpo dei mercati internazionali specialmente sul comparto far soya e semi di soya. I fibrosi tutti sempre ben tenuti. Cruscami in leggero aumento sia perché i molini lavorano poco o in modo difforme, sia per la giornata festiva infrasettimanale dell’8 Dicembre. 

Mondo del Biologico in piena pazzia e carestia, specie di Orzo. 

Troppo presto per dare quotazioni e per confermare se questo calo da prese di profitto continuerà (come ci sarebbe da auspicare), ma se si fosse corti o scoperti sul breve medio termine, meglio  approfittarne. 

Occorre considerare che la logistica su gomma subirà un netto ridimensionamento o nella terza decade di dicembre e nella prima decade di gennaio ’22. 

Cogliamo l’occasione per inviarvi il Link cliccando sul quale potete ascoltare un nostro intervento effettuato presso lo Stand di Ruminantia il 26/11 a Cremona. YT – https://youtu.be/Gydsyq4BryM

Ruminantiahttps://www.ruminantia.it/la-tempesta-perfetta-del-mercato-delle-materie-prime-cosa-e-meglio-fare-2/

Non per ultimo segnalo anche il nostro link di presentazione dell’AGENZIA, il link rimanda sul canale youtube https://youtu.be/dwj32baom5A

INDICI INTERNAZIONALI 1 DICEMBRE 2021

L’indice dei noli B.D.Y è salito a 3.018↑↑↑punti, il petrolio wti sceso a 68$↓↓↓ al barile, e il cambio gira a 1,13335 ↑↑↑ore 8,10

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” BDY è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl – Milano

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” BDY è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl – Milano

Pastificio Andalini

Google search engine