Cereali e dintorni. Sempre più in alto, senza tregua.

0
2598

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 23 dicembre 2021 – I prezzi rilevati alla chiusura del venerdì 22 dicembre 2021: 

(tra parentesi le variazioni sulla seduta precedente in cent. di dollaro per Bushel per semi corn e grano in Dollari per tonnellata corta per la farina).

      Purtroppo, non c’è tregua: 

  1. – ieri sera l’asta di grano duro della Tunisia ha visto l’aggiudicazione a valori record per imbarco di febbraio, il prezzo pagato è passato dalla precedente asta da 674$ a 715-720$ alla tonnellata che con un cambio approssimativo stimato a 1,13 vuol dire 633-637€ alla tonnellata!
  2. –   il Chicago Board rompe il tetto dei 400$ alla tonnellata per la farina e dei 1330 cents di $ per bushel, il tutto su due spinte; le paure del meteo quindi siamo in Weather Market causato dalla Nina, siccità nel Sud del Brasile e in Argentina. Inoltre gli acquisti e i consumi mondiali non mostrano cedimenti; pertanto, il rischio di vedere stock ancora più ridotti crea speculazione/panico. A tale riguardo gli stock di farina e di olio sarebbero a 807.000 MT contro 983.000 dell’anno scorso a pari data. Quello di olio sarebbero a 224.000 MT contro 326.000 MT anno precedente.                                                         

Si susseguono voci di interventi governativi da parte di Argentina e Ucraina tendenti a limitare le 

esportazioni.    

I noli non mollano, o meglio l’indice si è abbassato, ma per l’influenza di navi che non toccano il nostro settore, i “Premi” sono ancora cari e giriamo tra gli 88-90$ alla tonnellata.  

I problemi nel mercato interno sono dovuti alle scarse giacenze in porto e nei silos interni oltre alla crisi della logistica che è ormai al suo zenit. 

In soldoni il consiglio è di non lasciarsi trovare scoperti sul primo trimestre perché se il grano a livello mondiale non molla e così pure anche il comparto proteici nell’attesa dei raccolti del Sud America la scarsità di merce potrebbe spingere ancora più su le quotazioni.  Quindi a malincuore qualcosa va preventivamente acquistato.  

INDICI INTERNAZIONALI 22 DICEMBRE 2021

L’indice dei noli B.D.Y è sceso a 2.229 punti, il petrolio wti salito a 73$ al barile, e il cambio gira a 1,13369 ore 8,15. 

Vi segnaliamo 3 link interessanti https://youtu.be/dwj32baom5A  

YT – https://youtu.be/Gydsyq4BryM  

Ruminantia – https://www.ruminantia.it/la-tempesta-perfetta-del-mercato-delle-materie-prime-cosa-emeglio-fare-2/

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” BDY è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl – Milano

Cogliamo l’occasione per inviarvi il Link cliccando sul quale potete ascoltare un nostro intervento effettuato presso lo Stand di Ruminantia il 26/11 a Cremona. YT – https://youtu.be/Gydsyq4BryM

Ruminantiahttps://www.ruminantia.it/la-tempesta-perfetta-del-mercato-delle-materie-prime-cosa-e-meglio-fare-2/

Non per ultimo segnalo anche il nostro link di presentazione dell’AGENZIA, il link rimanda sul canale youtube https://youtu.be/dwj32baom5A

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” BDY è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl – Milano

Pastificio Andalini

Google search engine