Il Ca’ Besina nel segno di Massimo Casali

0
96

È una delle etichette più storiche non solo di Casali Viticoltori, ma della spumantistica emiliana, ad aggiudicarsi la Medaglia d’Oro al prestigioso concorso internazionale Mundus Vini, organizzato dalla storica casa editrice Meininger in Germania. Il Ca’ Besina Colli di Scandiano e Canossa DOP Brut Spergola Spumante Metodo Classico dell’annata 2016, ottenuto dalla vinificazione della Spergola, vitigno autoctono tipico delle colline di Scandiano nel Reggiano, si è imposto ed ha convinto gli oltre 100 giudici che hanno degustato alla cieca più di 4500 vini provenienti da 35 paesi del mondo.

Siamo molto soddisfatti di questo riconoscimento internazionale” afferma Marco Fasoli, direttore commerciale e marketing del Gruppo Emilia Wine. “Casali Viticultori è stata una realtà pioniera nella coltivazione e salvaguardia della Spergola, varietà che dona il meglio di sé proprio nella versione spumante attraverso il Metodo Classico. Il Ca’ Besina è nato alla fine degli anni ’70 ed è tuttora un punto di riferimento”. 

Ottenuto da uve Spergola coltivate nelle colline reggiane, su suoli caratteristici con un’importante componente di gesso, il Ca’ Besina riposa sui lieviti per almeno 48 mesi prima del definitivo imbottigliamento e della commercializzazione. “È un Metodo Classico di grande finezza, creato da quel genio che fu Massimo Casali, perfetto conoscitore della collina reggiana e del terroir, che per primo credette che la Spergola potesse evolvere al meglio. 

Fu lui a sapersi migliorare anche grazie ai tanti approfondimenti effettuati in Francia e che soprattutto riuscì ad erudire tutti i vignaioli locali della zona che oggi hanno tutti una parola buona per lui quando vinificano la tanto amata Spergola.

Google search engine