Cereali e dintorni. Il Mercato della soia risponde al Brasile.

0
2382

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 30 dicembre 2021 – I prezzi rilevati alla chiusura del venerdì 29 dicembre 2021: 

(tra parentesi le variazioni sulla seduta precedente in cent. di dollaro per Bushel per semi corn e grano in Dollari per tonnellata corta per la farina).

Ieri sera il mercato era molto ondivago. Ad un certo punto il comparto soya perdeva sensibilmente e ciò può essere stato causato dall’inizio della raccolta di semi in Brasile (Mato Grosso). Un anticipo della raccolta, previsto, tenuto conto delle semine anticipate e al fatto che nel nord del Brasile non vi sono stati problemi di natura meteorologica,

Problemi che invece ci sono al Sud ed in Argentina. 

L’analista sudamericano Dr. Cordonnier è uscito con la stima della produzione del seme in Brasile a 140 milioni di tons contro 142 di 2 settimane fa mentre l’USDA del 9/12 era a 144 la campagna precedente era a 138. Mentre Il mais a 114 contro 113 e l’USDA a 118 – la campagna precedente a 87. Il seme dell’Argentina a 48 milioni di tons contro 49 e l’USDA a 49,50 – la campagna precedente a 46 e il mais a 52 contro 53 e l’USDA a 54,50 – la campagna precedente a 50,50.  Non ci sono fortunatamente sconvolgimenti, ma i fondi cavalcano le previsioni del tempo, ingordi di margini, insensibili ad ogni richiamo, sul fatto di alimentare fenomeni inflattivi di larga scala. 

Per quanto sopra riportato nel mercato interno nazionale i problemi si acuiscono dovendo aggiungere il fatto di due scarsità: scarsità di merce fisica, in quanto mancano scarseggiano diversi prodotti: farina di soya 44%, farina colza, farina girasole normale, distiller, polpe, buccette di soya, farinacci, orzo sui silos interni, semi di soya esteri, inoltre poca disponibilità anche di proteica, (le seconde quindicine di dicembre non ancora disposte così come il dicembre generico) e altri prodotti ancora che non vi elenco. Aggiungiamo poi la scarsità logistica su gomma. Non contiamo quella ormai endemica della finanza! Quasi tutte le filiere soffrono o si stanno appena riprendendo da momenti negativi appena messi alle spalle. 

A proposito di “messi alle spalle” ci stiamo lasciando dietro un 2020 e un 2021 difficilissimi, auguriamoci di vivere un 2022 migliore.

Tanti cari auguri 

INDICI INTERNAZIONALI 30 DICEMBRE 2021

L’indice dei noli B.D.Y è fermo a 2.217punti, il petrolio wti salito a 76$ al barile, e il cambio gira a 1,13168 ore 8,24  

Vi segnaliamo 3 link interessanti https://youtu.be/dwj32baom5A  

YT – https://youtu.be/Gydsyq4BryM  

Ruminantia – https://www.ruminantia.it/la-tempesta-perfetta-del-mercato-delle-materie-prime-cosa-emeglio-fare-2/

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” BDY è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl – Milano

Cogliamo l’occasione per inviarvi il Link cliccando sul quale potete ascoltare un nostro intervento effettuato presso lo Stand di Ruminantia il 26/11 a Cremona. YT – https://youtu.be/Gydsyq4BryM

Ruminantiahttps://www.ruminantia.it/la-tempesta-perfetta-del-mercato-delle-materie-prime-cosa-e-meglio-fare-2/

Non per ultimo segnalo anche il nostro link di presentazione dell’AGENZIA, il link rimanda sul canale youtube https://youtu.be/dwj32baom5A

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

(*) Noli – L’indicatore dei “noli” BDY è un indice dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini – esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali – (per contatti +39 338 6067872) – Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl – Milano

Pastificio Andalini

Google search engine