Frammenti di Gestione d’impresa – La centrale Rischi

0
281

Le informazioni raccolte dalla Banca D’Italia con periodicità mensile riguardano solo linee di credito (o gli utilizzi) di importo pari o superiore a 30.000 euro, a meno che l’azienda non risulti a “sofferenza”: in tal caso la soglia si riduce a 250 euro.

E’ palese che quanto più positive saranno le segnalazioni in Centrale Rischi tanto più agevole e fluido sarà ottenere la delibera del finanziamento richiesto e tanto più favorevoli saranno le condizioni economiche applicate.

Il risultato del monitoraggio della Centrale Rischi non è disponibile soltanto per le banche ma anche per le imprese che, attraverso di esso, hanno la possibilità di attivare un presidio efficace dell’indebitamento finanziario aziendale.

La CR è una ‘miniera d’oro’ per tutte quelle figure  che all’interno dell’azienda vogliono comprendere e tenere sotto stretto controllo  le informazioni che influenzano il merito di credito, avendo la possibilità di: 

  • accedere facilmente alle informazioni relative alla CR aziendale
  • analizzarle
  • attivare azioni che producano la tempestiva risoluzione di possibili criticità (anche piccole) o la rettifica di eventuali errori di segnalazione.

Per acquisire la CR aziendale, è necessario seguire i 3 semplici punti seguenti: 

  1. effettuare la registrazione sul portale di Banca d’Italia dedicato ai servizi online (arteweb.bancaditalia.it);
  2. selezionare l’arco temporale di indagine (utile come minimo valutare le segnalazioni degli ultimi 36 mesi, così da garantire il perfetto allineamento con i dati in possesso delle banche)
  3. scaricare gratuitamente il documento in formato PDF della CR aziendale.

All’interno del documento si troverà una grande quantità di informazioni relative ad accordati, utilizzi, sconfinamenti, garanzie, anomalie, ecc. suddivise per macro-tipologia di rischio, istituto di credito e forma tecnica.

Sul portale ArteWeb di Banca d’Italia, oltre ad acquisire il PDF della CR, è anche possibile attivare l’abbonamento gratuito per ricevere gli aggiornamenti mensili direttamente all’indirizzo PEC aziendale.

Le banche decidono sulla base dei dati, soprattutto dei dati connessi a comportamenti relativi al “passato” che con molta probabilità condizioneranno le previsioni future che la stessa programmerà per ciascun affidamento e pertanto, le informazioni della CR – se ben trattate –  possono fornire un formidabile contributo alla costruzione di un rapporto stabile e di valore con i tuoi istituti di credito, ed è questo il motivo per cui le aziende consapevoli dei propri numeri e dei propri comportamenti avranno sempre un accesso più agevole al credito.

Il PDF della Centrale Rischi  è senza dubbio il documento più completo per analizzare e presidiare la salute finanziaria aziendale, uno strumento irrinunciabile per un’impresa moderna e ben gestita anche se, così come è reso disponibile da Bankitalia, risulta  un documento faticoso da metabolizzare, assorbe grande disponibilità di tempo, presuppone competenza, richiede continuità di utilizzo.Ne consegue una reale difficoltà a focalizzarsi solo sulle aree d’indagine più significative ed estrapolare le informazioni chiave che, rielaborate e integrate nella gestione finanziaria aziendale, permetteranno di svolgere l’attività di prevenzione necessaria a:

  • affrontare prontamente eventuali criticità 
  • implementare strategie volte al miglioramento del complessivo profilo di rischio aziendale (approccio strategico).

Abbiamo visto che oggi l’accesso al credito richiede il rispetto di requisiti e regole molto più rigide e le banche, per salvaguardare il proprio capitale, indirizzano i finanziamenti verso le imprese che hanno i Rating migliori.

Il valore assegnato al Rating aziendale è quindi  fortemente influenzato dai dati andamentali, ossia i dati connessi al ‘comportamento finanziario’ tenuto dal debitore nel tempo e raccolti nell’archivio della Centrale Rischi di Banca d’Italia (la storia creditizia).Le informazioni raccolte dalla Centrale Rischi, se trattate con sistematicità e un approccio proattivo, possono fornire un formidabile contributo alla costruzione di un rapporto di valore con i partner finanziari.

A conferma di ciò, la stessa Banca d’Italia ha reso “a portata di click”, per tutte le imprese, la possibilità di fruire senza soluzione di continuità dei dati CR.Registrarsi al portale online della Centrale Rischi e sottoscrivere il relativo abbonamento, per ricevere ogni mese il documento PDF con i dati ufficiali relativi all’indebitamento finanziario della tua impresa, rappresenta il primo fondamentale passo per “prendersi cura” in piena consapevolezza della salute finanziaria aziendale.

Per rispondere alle esigenze di imprese moderne e studiata sulla base dell’esperienza maturata esistono appositi software per analizzare strategicamente i dati estrapolati o – ancor meglio – sarebbe utile attivare una consulenza con un professionista che possa aiutare sia nell’interpretazione dei dati che nel colloquio con gli istituti di credito. 

La Bussola d’Impresa – Mario Vacca

Mi presento, sono nato a Capri nel 1973, la mia carriera è iniziata nell’impresa di famiglia, dove ho acquisito la cultura aziendale ed ho potuto specializzarmi nel management dell’impresa e contestualmente ho maturato esperienza in Ascom Confcommercio per 12 anni ricoprendo diverse attività sino al ruolo di vice presidente.

Queste capacità mi hanno portato a collaborare con diversi studi di consulenza in qualità di Manager al servizio delle aziende per pianificare crescite aziendali o per risolvere crisi aziendali e riorganizzare gli assetti societari efficientando il controllo di gestione e la finanza d’impresa.
Nel corso degli anni le esperienze aziendali unite alle attitudini personali mi hanno permesso di sviluppare la capacità di anticipare e nel contempo essere un buon risolutore dei problemi ordinari e straordinari dei miei clienti.

Mi piace lavorare in squadra, mi piace curare le pubbliche relazioni e, sono convinto che l’unione delle professionalità tra due singoli, non le somma ma, le moltiplica.
Il mio impegno è lavorare sodo ma, con etica, lealtà ed armonia.

Contatto Personale//www.gazzettadellemilia.it/mvacca@capri.it“>mvacca@capri.it

Profilo Professionale: https://www.gazzettadellemilia.it/economia/itemlist/user/981-la-bussola-soluzioni-d-impresa.html

Google search engine