Cereali e dintorni. Mercati e ridimensionamento al termine

0
328

Il meteo non è favorevole  e le previsioni girano in negativo con influenze, che a cascata arriveranno anche in Europa.

di Mario Boggini e Virgilio – Milano, 1 giugno 2021 – I prezzi rilevati alla chiusura del 28Il meteo non è favorevole  e le previsioni girano in negativo con influenze, che a cascata arriveranno anche in Europa.

(tra parentesi le variazioni sulla seduta precedente in cent. di dollaro per Bushel per semi corn e grano in Dollari per tonnellata corta per la farina.)  

Ieri il mercato era chiuso per il “giorno della memoria in onore dei caduti nelle guerre”. 

Oggi i mercati erano nervosamente tutti in ripresa, del resto i fondamentali non sono cambiati e è stata sufficiente la notizia di meteo avverso per far ripartire tutto.  

Infatti un bollettino meteo che prevede un innalzamento delle temperature e la mancanza di piogge nella parte Sud del Canadà e nella parte centro-settentrionale delle Grandi Pianure (grano) e centro-settentrionale del Mid West (corn e soia) ha scatenato di nuovo gli aumenti e questo non solo in USA ma con riflessi anche in Europa dove il Matif è andato in positivo sia sul grano che sul corn. 

Il telematico di stamane crede a queste previsioni del tempo con degli accentuati segni positivi su tutta la linea. Tra l’altro le previsioni del tempo sarebbero così negative fino al 14 giugno.. 

Oggi prezzi più tenuti e più alti di ieri, l’unico freno i consumi bassi e l’incertezza che porta molti consumatori a vivere alla giornata, mentre i detentori delle merci vendono solo sul breve, e per le posizioni a medio lungo termine si mettono in protezione e chiedono valori poco appetibili al consumo. 

Sempre tesa la situazione delle farine e dei prodotti Ogm Free dove molti utilizzatori hanno preso a rivalutare fonti proteiche diverse quali il Panello di Lino, le farine di girasole, le semole di mais, i panelli di germe di mais. 

La Morale è che solo pochi operatori hanno saputo cogliere l’attimo…..nelle due settimane precedenti, quando il mercato mostrava segni di calo/sgonfiamento, speriamo che con l’alta volatilità si ripresenti ancora una finestra d’acquisto. Ma purtroppo dovremo affrontare un 2021 e 2022 con prezzi ben diversi dal 2020 prezzi “che nessuno vuole dimenticare” non volendo comprendere che per avere di nuovo prezzi convenienti sono necessari stock più alti e raccolti ottimi. 

Per il mondo dei biodigestori da segnalare la caccia a qualsiasi prodotto ormai vanno anche matrici dimenticate da tempo, a breve saranno disponibili gli avanzi della lavorazione del mais dolce. 

Indicatori internazionali 1 giugno 2021
l’Indice dei noli B.D.Y. è leggermente salito a  2.596  punti, il petrolio sfiora i 67,50€ $/bar  e l’indice di cambio €/$ segna 1,22312 ore 11,00   

Pastificio Andalini

Google search engine