suini

Suinicoltura, USDA rivede i dati mondiali.

Suinicoltura, USDA rivede i dati mondiali.

 

Roma, 13 maggio 2013

Per il 2013 l’USDA prevede una crescita, su base annua, della produzione di carni suine nel mondo, i cui volumi dovrebbero raggiungere il record di 107,4 milioni di tonnellate (+1,8%).  L’incremento produttivo appare legato alle aspettative di minori costi di produzione animale. More →

REGGIO: INDAGINE ECONOMICA SULLA FILIERA DEL SUINO


Reggio Emilia, 16.06.2012

Nel 2011 produrre un suino in un allevamento a ciclo chiuso ha comportato una spesa di 238 euro/capo, pari a 1,49 euro per chilogrammo di carne prodotta.

Rispetto al 2010 il costo di produzione è aumentato del 9,5%.

La forte ripresa del mercato dei suini da macello nella seconda metà del 2011 ha però risollevato il bilancio di un’annata che per i suinicoltori si prospettava ancora una volta di grande sofferenza a causa dell’ennesima impennata dei prezzi dei cereali.

Le condizioni sono migliorate nel secondo semestre dell’anno sia per l’arresto della corsa al rialzo del mais e, soprattutto, per il consolidamento della ripresa dei prezzi al macello su valori particolarmente elevati e del tutto inaspettati.

Questa ripresa è stata sostenuta dal calo delle macellazioni nazionali, da una contrazione dei consumi inferiore rispetto a quanto si poteva temere, oltre che dal ritorno delle condizioni di equilibrio sui mercati comunitari.

Sono questi alcuni dei risultati dell’annuale analisi della filiera realizzata dal CRPA in collaborazione con Unapros e Asser nell’ambito dei programmi di ricerca e sperimentazione della Regione Emilia-Romagna, che oltre agli allevamenti a ciclo chiuso prende in esame anche il costo di produzione della carne suina negli allevamenti a ciclo aperto e la dinamica dei prezzi della carne, con il calcolo dell’incremento di valore del suino pesante dal produttore al consumatore.

Il lavoro viene fatto utilizzando i dati di allevamenti campione dislocati nella Pianura Padana con prevalenza delle province emiliane, per un totale di 50.000 scrofe nel 2011; tutti gli allevamenti analizzati sono caratterizzati dalla produzione di un suino pesante idoneo alla produzione del prosciutto crudo di Parma.

La metodologia di calcolo si basa sulla rilevazione diretta in allevamento dei costi sostenuti dagli allevatori e permette quindi di dare risultati aderenti alla realtà di campagna.

I risultati dell’analisi sono stati pubblicati nel CRPA Notizie dal titolo Suinicoltura italiana e costi di produzione, disponibile sul sito del CRPA in formato elettronico.

 

Scarica l’opuscolo in formato pdf  http://www.crpa.it/media/documents/crpa_www/Pubblicazi/Opuscoli-C/Archivio_2012/CRPA_3_2012.pdf

 

FONTE CRPA Reggio Emilia

www.cibusonline.net cibus@nuovaeditoriale.net

Suini, gli operatori confidano in una ripresa durante la stagione estiva.

Suini, gli operatori confidano in una ripresa durante la stagione estiva.

Roma, 27.06.2012

Mercato origine-trend nazionale

Il comparto dei suinetti da allevamento segna una situazione di calma con scambi difficoltosi per le taglie fino a 50 kg. che continuano a segnalare cali ancora piuttosto decisi. In lieve recupero le taglie 80/100 kg dei magroni su tutte le principali piazze. Nelle Borse di Modena e Mantova la definizione del prezzo per i suinetti ha registrato qualche difficoltà, tanto che i prezzi sono stati decisi dalla Deputazione a Modena e pubblicati come “indicativi” a Mantova. More →